Il 27 e 28 aprile 2019 a Villa Fabri di Trevi la 7^ edizione di #Artigianinnovatori

La rassegna del fatto a mano punta a far riscoprire il bello dell’attesa, la preparazione, la ritualità.

Chi sono gli artigiani in vetrina.

ADI Umbria mette in mostra il “Caffè NON Espresso”

Sabato 27 e domenica 28 aprile prossimi, si terrà a Trevi la 7^ edizione di #Artigianinnovatori, la rassegna del fatto a mano, riservata a designer, crafter, makers, che esporranno i loro manufatti nelle sale affrescate della secentesca Villa Fabri. La rassegna sarà aperta al pubblico dalle ore 9 alle 19 e si terrà in occasione di “Pic&Nic a Trevi. arte, musica e merende tra gli olivi” che quest’anno è alla sua dodicesima edizione.

Grazie alla collaborazione di ADI Umbria (Associazione per il Disegno Industriale), in concomitanza con #Artigianinnovatori, nelle sale del piano terra di Villa Fabri, verrà allestita la Mostra “Caffè NON Espresso – Spazio caffè”.

Abbiamo realizzato, a Villa Fabri, uno spazio in cui riscoprire la bellezza dei tempi dell’attesa e della ritualità che c’è dietro alla preparazione del caffè con la moka – ha detto Valentina Taddei, Vice Presidente di ADI Umbria. Come ADI abbiamo evidenziato il rapporto tra product design, artigianalità e design for all. Sarà in mostra una piccola collezione di caffettiere e su bobine di carta, messe a disposizione da Cartiere di Trevi, ogni visitatore potrà raccontare il suo modo di prendere o preparare il caffè. La volontà è quella di raccogliere una mappatura di usi, abitudini e di idee anche sull’uso dei fondi del caffè, utili per leggere il futuro, ma anche per creare economia circolare. Venite a trovarci, un “caffè sospeso” vi aspetta.”


Questi
tutti gli #Artigianinnovatori che potrete incontrare a Trevi il 27 e 28 aprile 2019:

L’Altralena crea altalene portatili fatte con tessuti naturali, per sopperire all’assenza di attrezzature nelle aree gioco per bambini, appendibili in spazi esterni e interni, montabili su qualsiasi supporto: soffitti, travi, ma soprattutto rami degli alberi, nella natura. Lunaria handmade works è Luisa che realizza gioielli e piccoli complementi d’arredo realizzati con foglie, fiori, boccioli, lavorati con una tecnica di essiccazione naturale e legni antichi. Anna Bertinelli – Nuova Linea produzioni di design crea complementi e arredi per la casa, per la tavola, per lo stupore quotidiano, unendo essenzialità delle forme e territorialità dei materiali, utilizza il legno come materiale principale e trova felici unioni con il vetro, con la ceramica anche questa rigorosamente umbra lavorata a mano. Arjò Monili usa il filo di rame lavorato ad uncinetto fino ad ottenere un tessuto metallico che dà vita a creazioni sempre nuove a volte romantiche, a volte ispirate alla natura, in altre evoca manifatture medievali. Quiin Shoes disegnatori e realizzatori di calzature ed accessori nella loro bottega di Spello. Un duo, composto da Francesca, designer ed artigiana orafa e Blai, artigiano spagnolo; le loro calzature sono realizzate ex novo e su misura con ecopelli, pellami e stoffe. Roger Cavinatto produce gioielli utilizzando uno dei materiali italiani per eccellenza, la pelle. Tutte le sue creazioni sono espressione di uno stile tribale e contemporaneo dai forti richiami agli anni ’80.

Capsulandia – la ricreazione di Silvia che ha creato i “CAPSULOTTI”, simpatiche miniature di personaggi che riproducono mestieri antichi e moderni e scene di vita quotidiana, realizzati interamente con alluminio morbido di recupero proveniente dalle capsule del caffè. TiEsse Bijoux è Tiziana Speziali che realizza gioielli interamente cuciti a mano con la tecnica del soutache, ovvero piattine di seta. Abbina bottoni, ceramica di Deruta ad altri materiali.

Domizia Tosti alias Odile Tredici, una designer Tecnica di Maglieria. Domizia è appassionata di filati come anche di strumenti artigianali per lavorarli, come ago, ferri, uncinetto e macchine manuali; realizza pezzi unici sperimentando nuove tecniche di lavorazione. LeTif Accessori sono un’umbra e una milanese accomunate dalla passione per la creatività che sperimentano materiali sempre nuovi con cui realizzano borse, gioielli in seta, stoffe e pietre. Cristiano Paccagnani realizza affascinanti lampadari e lampade create con le zucche. Il suo brand è Lampu Labu luci di zucca. Marco Dominici un artigiano che realizza bellissime penne utilizzando legni pregiati, a volte abbinati alla resina, Chiara Bordoni giovanissima artigiana che crea gioielli ispirati alle geometrie naturali. Ama riscoprire tecniche artistiche, come la fusione con osso di seppia per impreziosire le sue creazioni. Eva Hausegger ceramista e scultrice austriaca, produce con il nome Atelier Monteverde perché le terre con cui lavora provengono da Montelupo e dalla collina dove vive “Monteverde”, le ricava direttamente dal bosco e le lavora al tornio manuale. Crea stoviglie e piccole sculture.

La manifestazione è a ingresso gratuito e aperta a tutti gli amanti e appassionati di handmade. La rassegna sarà anche un momento di gioco e divertimento per i bambini di tutte le età, un momento di condivisione familiare fuori dal frastuono della vita quotidiana, durante il quale sarà possibile partecipare anche a laboratori tenuti dagli artigiani presenti.

La mostra sarà accompagnata dal “DJ Set in Villa” con Assaggi di Pane e Olio Biologico dell’Azienda Agricola “I Mandorli” e Trebbiano Spoletino della Cantina Di Filippo. Ad esibirsi sabato 27 aprile DJ Angie Backtomoto (ore 11-13 /17 – 19) mentre domenica 28 aprile DJ Fabio Dedà Degli Esposti (ore 11-13 /17 – 19).

Per Informazioni

artigianinnovatori@gmail.comwww.artigianinnovatori.it
@artigianinnovatori
#artigianinnovatori

“Pic & Nic a Trevi, arte, musica e merende tra gli olivi”. Al via l’undicesima edizione, sabato 21 aprile, con tante iniziative in programma

Apre le porte sabato 21 aprile l’11^ edizione di “Pic & Nic a Trevi. Arte, musica e merende tra gli ulivi”, la kermesse primaverile dedicata alla bellezza, alla natura, al paesaggio, all’artigianato e ai prodotti agroalimentari di qualità che si protrarrà fino a domenica 22 aprile.

Si comincia come ogni anno con l’inaugurazione alle ore 9:00 del Mercato del Contadino in Piazza Mazzini e della Mostra dei birrifici artigianali sotto il loggiato del palazzo comunale. In Piazza  Garibaldi il Mercato delle Pulci con antiquariato, rigatteria, vintage.

Nelle sale affrescate della seicentesca Villa Fabri si terrà per tutta la giornata la 6a edizione di #artigianinnovatori con una selezione di ben 27 espositori tra artigiani, creativi, crafter, maker di ambiti molto differenti, che unisono il saper fare al design, all’arte, all’architettura, all’illustrazione. La rassegna sarà accompagnata dal DJ Set con vinili anni ’50 – ’60 e ’70 dalle 11 alle 13, mentre nel pomeriggio la musica del DJ set allieterà i partecipanti al Pic Nic al Ninfeo di Villa Fabri dalle 15 alle 18.

Dalle ore 9.30 sarà possibile partecipare alla prima gara di raccolta di asparagi selvatici dal titolo “Il Cestino più pieno” per singoli e gruppi, il ritrovo è in Villa Fabri per l’iscrizione, a seguire i partecipanti dovranno cercare gli asparagi nella collina olivata per poi tornare a Villa Fabri alle ore 13.00, per la misurazione dei mazzetti, che sarà fatta con il “metodo del nastrino”; in Premio il pregiato Olio extravergine delle colline di Trevi.

Per chi invece volesse dedicarsi alle due ruote, alle 9.30 è prevista la partenza per un’escursione in bicicletta per le campagne di Trevi, con partenza dalla Stazione ferroviaria di Borgo Trevi, a cura di GreenwaysItaly (Prenotazioni Tel. 388 4779923). Dalle ore 10:00 presso l’Aviosuperficie Delfina di Trevi, si organizza un suggestivo giro turistico a bordo di ultraleggeri per godere della bellezza del borgo medievale anche dall’alto. Mentre dalle 10.00 e poi nel pomeriggio alle ore 15.30, si parte a piedi per una passeggiata alla ricerca delle erbe spontanee mangerecce sotto la guida esperta del Botanico Andrea Paoletti (costo 5 euro, prenotazioni allo 0742 332269).

Cuore pulsante della manifestazione è, come in ogni edizione, il vero e proprio Pic & Nic tra gli olivi: dalle 12 alle 17 presso la “Chiusa degli Ulivi” di Villa Fabria cura dell’Associazione Pro Trevi che proporrà il menù del picnic con prodotti del partenariato “Trevi un cuore di qualità”. Per partecipare al Pic & Nic è necessario acquistare lo sportino a quadrettoni bianchi e rossi al costo di 10 euro. Il Pic&Nic è anche Gluten Free a cura di Maison di Arianna (solo su prenotazione, costo 11 euro, Tel. 347 4836236). Il Pic Nic tra gli olivi sarà accompagnato da degustazioni guidate di Olio evo tra gli olivi, dalle ore 15.00.

Non mancheranno poi attività per bambini: il “Truccabimbi” in Piazza Garibaldi dalle 15.00 con Ilaria Rosati a cura di Avis Trevi e un laboratorio creativo dell’antica stamperia dedicato ai piccoli alle ore 16.00 presso la Raccolta d’arte San Francesco: Accompagnati dal Maestro Stampatore, i bimbi saranno protagonisti dell’antica e segreta tecnica della stampa a torchio  creando delle speciali “cartoline da Trevi” (Partecipazione gratuita su prenotazione tel. 0742 381628).

Presso il Museo d’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary alle ore 18.30 ci sarà l’inaugurazione della mostra COMPLICIT” dell’artistaVirginia Ryan e realizzata in collaborazione con il Museo della Canapa, Steven Feld e Tommaso Mattioli. In questo nuovo lavoro la Ryan torna a trasformare degli scarti come in molti progetti realizzati in precedenza, per più’ di quattro anni, infatti, l’artista Virginia Ryan, ha curato una raccolta di capelli, lavati e poi tagliati, dei suo concittadini. Con l’aiuto di tre parrucchieri della zona ha creato due lunghe ‘extensions’ come a simboleggiare un intreccio-esperienza di storie e vite. Sarà possibile inoltre visitare “REPETITA” la mostra dedicata al lavoro dell’artista Leonardo D’Amico. Il titolo della mostra REPETITA ben chiarisce l’intenzione dell’artista di esplicare l’intricato sistema emozionale che nutre gli individui, rievocando con la pittura, inconsce realtà frammentate per mezzo di segni archetipi.

Presso il Complesso Museale di S. Francesco sarà invece possibile visitare la Mostra di scultura dell’artista Manuela Cannelli “Oneiros” e “Geometrie possibili e Impossibili_Origami” la Mostra di pittura dell’artista Antonio Persichini.

Ad accompagnare i visitatori che vorranno fare un passeggiata per il centro storico di Trevi e per Musei, dalle ore 16.00 in Piazza Mazzini ci saràGianluca Foresi un giullare dei nostri tempi con le sue “Improvvisazioni in Versi”.

La prima giornata di questa undicesima edizione del Pic & Nic si concluderà con una suggestiva escursione al tramonto alle ore 18:00, una passeggiata tra gli ulivi fino a diversi luoghi panoramici per osservare il calar del sole (costo 5 euro, prenotazioni Pangea 328 1421980 – 348 7711170). Per finirealle ore 21.00 presso il Teatro Clitunno si terrà il Recital con carla Mattioli, Soprano e Marco Scolastra al pianoforte.

Per Informazioni

infoturismo@comune.trevi.pg.it
Tel. +39 0742 332269
www.treviturismo.it – www.picnicatrevi.it – www.artigianinnovatori.it
@artigianinnovatori
#artigianinnovatori
 @Pic&Nic a Trevi
#picnicatrevi

Il 21 e 22 aprile 2018 a Trevi la 6^ edizione della rassegna #Artigianinnovatori

27 storie di artigiani, di creatività e coraggiose scelte di vita

Sabato 21 e domenica 22 aprile prossimi, si terrà a Trevi la 6^ edizione di
#Artigianinnovatori, la rassegna riservata a giovani artigiani del fatto a mano, designer, crafter, makers, che esporranno i loro manufatti nelle sale affrescate della seicentesca Villa Fabri. La rassegna sarà aperta al pubblico dalle ore 9 alle 19 e si terrà in occasione di “Pic&Nic a Trevi. arte, musica e merende tra gli olivi” che quest’anno è alla sua 11^ edizione.

Oltre cinquanta le candidature arrivate a seguito della call divulgata tramite la giornali e social network. Ventisette gli espositori selezionati a partecipare: artigiani, crafter e professionisti del fai date, che terranno anche dei laboratori dedicati sia ai grandi, sia ai più piccini e che provengono dai settori più differenti: home decor, casa e giardino, abbigliamento, scarpe, design, gioielli, abbigliamento per bambini, illustrazione, cucito creativo, arredamento, riciclo, borse e accessori.
Per due giorni, un concentrato di gente speciale, rara, da conoscere assolutamente, da ascoltare! Il loro lavoro, la loro passione, spesso, è una coraggiosa scelta di vita.

Questi tutti gli #artigianinnovatori che potrete incontrare a Trevi il 21 e 22 aprile 2018:
Antonella Costantini con il suo brand Rilegno Laboratorio di Magia, da legno e materiali recuperati come pallet riesce a dare vita a tante creature fantastiche: pesci brilli Supereroi, oggetti di arredo di design e folk vintage, decorazioni; Claudia Vergari è La Civetta Chiacchierina Gioielli in Carta by Claudia Vergari produce pezzi unici in paper cut che si ispirano alla natura. Filo conduttore è un semplice e comune foglio di carta che taglia, sminuzza, incide, piega, pressa e incolla trasformandolo in gioiello artigianale.

Domizia Tosti alias Odile Tredici, una designer Tecnica di Maglieria. Domizia è appassionata di filati come anche di strumenti artigianali per lavorarli, come ago, ferri, uncinetto e macchine manuali; realizza pezzi unici sperimentando nuove tecniche di lavorazione.  Elisa Laise alias Isa & Isa ceramista e decoratrice dalle linee essenziali con particolari eclettici e tocchi di colore che danno all’oggetto movimento e carattere.Cristiano Paccagnani realizza affascinanti  lampadari e lampade create con le zucche. Il suo brand è Lampu Labu luci di zucca.

I sew so I don’t kill people il brand di Marianna Andolfi realizza borse e accessori naturali cerati e stampati a mano attraverso l’utilizzo di cera d’api naturale, timbri e inchiostri eco- friendly; Jenny Londono è Laboratorio Terra che usa e trasforma metalli nobili misti a pietre, legni, sassi, pezzi di ceramica per creare gioielli. Marco Dominici un artigiano che realizza bellissime penne utilizzando legni pregiati, a volte abbinati alla resina, Maurizio Mercati ha creato KAFE, un brand toscano di design, realizzato con materiali di riciclo come camere d’aria, copertoni di biciclette, cinture di sicurezza e banner; Francesca Gherzi alias Il Seme che realizza gioielli con un avorio vegetale, il seme di tagua; Chiara Bordoni giovanissima artigiana che crea gioielli ispirati alle geometrie naturali.

Caterina Carligrafica di formazione, illustratrice ed artigiana per scoperta passione, ha creato il marchio Plissette con il quale si diverte a piegare le sue carte decorate a mano per creare oggetti d’arredo e gioielli tridimensionali Le INsolite Cose sono Giorgia e Marco, usano paste polimeriche (Fimo, Cernit, Premo) e materiali di recupero per creare oggettistica e monili. LABART di Chiara Dionigi ed Elisa Canestrelli è un collettivo di illustratori e crafter che tiene laboratori multidisciplinari.

Elisa Cardinali alias Bananamama realizza Abbigliamento ed accessori per bambini con cotone BioRosalba Castagna in arte Muciddos Beads crea bigiotteria artigianale con perle, perline, Swarovski, pietre preziose, seta shibori, piattine. MANIPUH – CREATIVE LAB crea abiti e accessori. Silvia Fancello alias Japanologie crea accessori fatto a mana ispirati al Giappone.

 


Eva Hausegger ceramista e scultrice austriaca, produce con il nome Atelier Monteverde perché le terre con cui lavora provengono da Montelupo e dalla collina dove vive “Monteverde”, le ricava direttamente dal bosco e le lavora al tornio manuale. Crea stoviglie e piccole sculture. Raffaella Benvenuti alias MuMi Design realizza manufatti in ceramica di stile allegro e colorato ispirati ai gatti. Roberta Pelliccetti alias Scimia disegna e realizza abiti per donna, uomo e bambino con inserti colorati e tasche asimmetriche, pezzi unici per chi ama la creatività e l’artigianato di qualità.

Issam Bouali è Giano Arti crea accessori in legno di ulivo proveniente dalle potature stagionali.Viviana Pisanelli alias Il Mondo di Pezza maestra d’arte, arredatrice, restauratrice e ceramista. Con i tessuti ama creare complementi di arredo, oggetti che colorano il mondo. Ilaria Santandrea alias La Bellezza profuma di Suo produce manufatti artigianal-poetici. Steffi Schlueter produce borse, zaini ed accessori in tessuto d’arredamento con applicazioni in pelle. Le Tif sono un’umbra e una milanese accomunate dalla passione per la creatività che creano accessori. Patrizia Castellani – Artep Hair Fashion è una piccola bottega di parrucchieria da poco arrivata a Foligno. Eclettica, un po’ artista, Patrizia è una motoclista (harleyista , lady bikers) una mamma, una appassionata di artigianato e di cose particolari, dalla Svizzera è tornata a vivere nella sua amata terra umbra.

La manifestazione è ad ingresso gratuito e aperta a tutti gli amanti e appassionati di handmade. La rassegna sarà accompagnata, dalle ore 11 alle 13 di sabato e domenica dal DJ Set con vinili anni ’50 – ’60 e ’70.

Il 21 e 22 aprile 2018 torna “Pic & Nic a Trevi. Arte, musica e merende tra gli olivi”. Sarà il pic nic della fascia olivata Assisi – Spoleto recentemente insignita dal Mipaaf come Paesaggio Rurale Storico

Il borgo medievale di Trevi, in Umbria, il 21 e 22 aprile prossimi, torna a festeggiare l’arrivo della primavera con la 11^ edizione di “Pic & Nic. Arte, musica e merende tra gli ulivi”.

Simboleggiato dal tradizionale sportino a quadrettoni bianchi e rossi, Pic & Nic rappresenta da anni, la migliore occasione per chi vuole trascorrere un fine settimana in Umbria en plein air.

 

 

Due giorni per immergersi tra gli ulivi di Trevi, che sono al centro del suggestivo paesaggio della Fascia Olivata Assisi-Spoleto, “recentemente insignita come Paesaggio rurale storico dal Ministero delle Politiche agricole – spiega il Sindaco di Trevi Bernardino Sperandio – e che ora punta dritto al riconoscimento del suo paesaggio ricco di biodiversità all’interno del “Programma Giahs” (Globally important agricultural heritage systems) della Fao, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. Anche questo un modo di promozione del territorio di cui Trevi si è fatto comune capofila e che sta dando i suoi risultati. Da questi riconoscimenti ci aspettiamo molti benefici tra cui l’incremento del valore economico dell’olio e.v.o. prodotto lungo la Fascia, la valorizzazione sociale, culturale, economica e turistica del territorio, la tutela della biodiversità dell’olivo e la conservazione e il ripristino del paesaggio a rischio “vulnerabilità”.

Picnic è un’occasione unica per godere della magia di questi luoghi appartati, vissuti e frequentati normalmente solo da chi si prende cura con dedizione e passione degli ulivi, riuscendo a produrre un olio extra vergine di oliva Dop Umbria di altissima qualità.​ Al picnic, tra gli ulivi si faranno grandi merende e unici assaggi di preziosissimo Olio Evo di produzione locale​.

Nell’anno italiano dedicato al cibo dal Mipaaf – spiega l’assessora al Turismo Stefania Moccoli – particolare attenzione sarà dedicata alla promozione in maniera integrata e intelligente del nostro territorio, valorizzando l’intreccio tra cibo, arte e paesaggio che è sicuramente uno degli elementi distintivi della nostra identità. Trevi, in questo senso, è da sempre precursore della promozione integrata, avendo ad esempio, organizzato una dei primi “Farmer’s Market” umbri già nella prima edizione di “Pic&Nic” del 2008. Questo appuntamento è poi diventato a cadenza mensile. In Piazza Mazzini ogni 4° domenica del mese è possibile acquistare prodotti a km 0 delle aziende agricole del territorio ed in concomitanza al mercato vengono organizzati trekking urbani, naturalistici o altre attività culturali”

 

Durante i due giorni del Pic Nic si alterneranno, come da tradizione, oltre al pic nic tra gli olivi, che sarà anche Gluten freetrekking naturalistici tra gli ulivi e nei luoghi minori di S. Francesco, passeggiate in bicicletta, degustazioni d’olio e prodotti tipici, la caratteristica caccia al tartufo, altra eccellenza locale; i mercatini del contadino e dell’antiquariato, i percorsi guidati alla scoperta del centro storico. Immancabile poi l’attenzione verso i più piccoli, con laboratori condotti da artigiani. Ampio spazio verrà dato, anche questo anno, alla conoscenza delle erbe spontanee commestibili che si raccoglieranno sulla collina olivata con passeggiate accompagnate da esperti.

Altro immancabile appuntamento, che si terrà durante i giorni del picnic nelle sale affrescate di Villa Fabri, è la rassegna #Artigianinnovatori giunta alla 6a edizione, che seleziona artigiani, creativi, crafter, maker, di ambiti molto differenti, che uniscono il saper fare al design, all’arte, all’architettura, all’illustrazione. Tema portante di Pic & Nic, oltre al contatto con la natura e la valorizzazione dei prodotti tipici è appunto il “Saper fare” che si declinerà nella proposta di laboratori di artigianato e riciclo tenuti dagli artigiani della rassegna #Artigianinnovatori.

Presso il Museo d’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary sabato 21 aprile alle ore 18.30 ci sarà l’inaugurazione della mostra COMPLICIT” dell’artista Virginia Ryan e realizzata in collaborazione con il Museo della Canapa, Steven Feld e Tommaso Mattioli. In questo nuovo lavoro la Ryan torna a trasformare degli scarti come in molti progetti realizzati in precedenza, per più’ di quattro anni, infatti, l’artista Virginia Ryan, ha curato una raccolta di capelli, lavati e poi tagliati, dei suo concittadini. Con l’aiuto di tre parrucchieri della zona ha creato due lunghe ‘extensions’ come a simboleggiare un intreccio-esperienza di storie e vite. Sarà possibile inoltre visitare “REPETITA” la mostra dedicata al lavoro dell’artista Leonardo D’Amico. Il titolo della mostra REPETITA ben chiarisce l’intenzione dell’artista di esplicare l’intricato sistema emozionale che nutre gli individui, rievocando con la pittura, inconsce realtà frammentate per mezzo di segni archetipi.

 

Per informazioni evento

infoturismo@comune.trevi.pg.it

Tel. +39 0742 332269

www.treviturismo.itwww.picnicatrevi.it

 @Pic&NicaTrevi

#picnicatrevi

Il 21 e 22 aprile 2018 a Trevi in Umbria la 6^ edizione della rassegna #Artigianinnovatori

20 storie di artigiani, di creatività e coraggiose scelte di vita

 

Sabato 21 e domenica 22 aprile prossimi,  si terrà a Trevi la 6^ edizione di #Artigianinnovatori, la rassegna riservata a giovani artigiani del fatto a mano, designer, krafter, makers, che esporranno i loro manufatti nelle sale affrescate della secentesca Villa Fabri; la rassegna si terrà in occasione del “Pic & Nic a Trevi” che quest’anno è alla sua 11^ edizione.

 

 

La rassegna è un’accorta selezione dedicata alla nuova cultura dell’artigianato, nell’ottica di un consumo più consapevole e sostenibile, una produzione più sensibile. Oltre 20 gli espositori, artigiani, crafter  e professionisti del fai-da-te, che terranno anche dei workshop dedicati sia ai grandi, sia ai più piccini e che provengono dai settori più differenti:  home decor, casa e giardino, abbigliamento, scarpe, design, gioielli, abbigliamento per bambini, illustrazione, cucito creativo, arredamento, riciclo, borse e accessori.

Per due giorni, un concentrato di gente speciale, rara, da conoscere assolutamente, da ascoltare! Il loro lavoro, la loro passione, spesso, è una coraggiosa scelta di vita.
La manifestazione è ad ingresso gratuito e aperta a tutti gli amanti e appassionati di handmade.

 

Per Informazioni

 press@addcomunicazione.itwww.artigianinnovatori.it
@artigianinnovatori
#artigianinnovatori

Il 21 e 22 aprile 2018 torna in Umbria “Pic & Nic a Trevi. Arte, musica e merende tra gli olivi”

Un Picnic al centro della fascia olivata Assisi – Spoleto, recentemente premiata dal Mipaaf come Paesaggio Rurale Storico

Il borgo medievale di Trevi, in Umbria, il 21 e 22 aprile prossimi, torna a festeggiare l’arrivo della primavera con la 11^ edizione di “Pic & Nic. Arte, musica e merende tra gli ulivi”.

Simboleggiato dal tradizionale sportino a quadrettoni bianchi e rossi, Pic & Nic rappresenta da anni, la migliore occasione per chi vuole trascorrere un fine settimana in Umbria en plein air.

 

Due giorni per immergersi tra gli ulivi di Trevi, che sono al centro del suggestivo paesaggio della Fascia Olivata Assisi-Spoleto, recentemente premiato come Paesaggio rurale storico dal Ministero delle Politiche agricole, definito dal direttore generale del Mipaaf, Emilio Gatto come la “principale area olivicola dell’Umbria, che conserva un paesaggio dove il rapporto tra olivicoltura e storia si presenta particolarmente forte: borghi storici, castelli e complessi religiosi si trovano immersi negli oliveti che ricoprono le pendici, arricchiti da terrazzamenti, lunette e ciglioni, mentre nella parte pianeggiante, querce monumentali delimitano i seminativi”.

Picnic è un’occasione unica, per godere della magia di questi luoghi appartati, vissuti e frequentati normalmente solo da chi si prende cura con dedizione e passione degli ulivi, riuscendo a produrre un olio extra vergine di oliva Dop Umbria di altissima qualità.​ Al picnic, tra gli ulivi si faranno grandi merende e unici assaggi di preziosissimo Olio Evo di produzione locale​.

 

Durante i due giorni del Pic Nic si alterneranno, come da tradizione, oltre al pic nic tra gli olivi, che sarà anche Gluten freetrekking naturalistici tra gli ulivi e nei luoghi minori di S. Francesco, passeggiate in bicicletta, degustazioni d’olio e prodotti tipici, la caratteristica caccia al tartufo, altra eccellenza locale; i mercatini del contadino e dell’antiquariato, i percorsi guidati alla scoperta del centro storico. Immancabile poi l’attenzione verso i più piccoli, con laboratori condotti da artigiani. Ampio spazio verrà dato, anche questo anno, alla conoscenza delle erbe spontanee commestibili che si raccoglieranno sulla collina olivata con passeggiate accompagnate da esperti.

 

Altro immancabile appuntamento, che si terrà durante i giorni del picnic nelle sale affrescate di Villa Fabri, è la rassegna #Artigianinnovatori giunta alla 6a edizione, che seleziona artigiani, creativi, crafter, maker, di ambiti molto differenti, che uniscono il saper fare al design, all’arte, all’architettura, all’illustrazione. Tema portante di Pic & Nic, oltre al contatto con la natura e la valorizzazione dei prodotti tipici è appunto il “Saper fare” che si declinerà nella proposta di laboratori di artigianato e riciclo tenuti dagli artigiani della rassegna #Artigianinnovatori.

Presso il Museo d’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary sabato 21 aprile alle ore 18.30 ci sarà l’inaugurazione della mostra COMPLICIT” dell’artista Virginia Ryan e realizzata in collaborazione con il Museo della Canapa, Steven Feld e Tommaso Mattioli. In questo nuovo lavoro la Ryan torna a trasformare degli scarti come in molti progetti realizzati in precedenza, per più’ di quattro anni, infatti, l’artista Virginia Ryan, ha curato una raccolta di capelli, lavati e poi tagliati, dei suo concittadini. Con l’aiuto di tre parrucchieri della zona ha creato due lunghe ‘extensions’ come a simboleggiare un intreccio-esperienza di storie e vite. Sarà possibile inoltre visitare “REPETITA” la mostra dedicata al lavoro dell’artista Leonardo D’Amico. Il titolo della mostra REPETITA ben chiarisce l’intenzione dell’artista di esplicare l’intricato sistema emozionale che nutre gli individui, rievocando con la pittura, inconsce realtà frammentate per mezzo di segni archetipi.

In arrivo la 5a edizione della rassegna #Artigianinnovatori. Dal 22 al 25 aprile 2017 a Trevi in Umbria. In mostra artigiani che realizzano oggetti unici, fatti con cura, su misura

Trevi – Umbria, 18 aprile 2017 – Dal 22 al 25 aprile si terrà a Trevi la 5a edizione della rassegna #Artigianinnovatori, l’ormai consueto appuntamento dedicato agli artigiani che esporranno presso Villa Fabri; la rassegna si terrà in occasione del “Pic & Nic a Trevi” che quest’anno è alla sua 10a edizione.

Ad #Artigianinnovatori sono stati selezionati artigiani, creativi, crafter, maker di ambiti molto differenti, che unisono il saper fare al design, all’arte, all’architettura e all’illustrazione.
In Italia il tempo delle lauree come strumento di emancipazione sociale è finito. Il futuro è dei giovani laureati artigiani. È tornato il tempo del saper fare, del pensare idee creative e tradurle in prodotto, è questo il tempo degli oggetti unici, del taylor made, del fatto con cura su misura. È tempo di vendere in tutto il mondo grazie ad una comunicazione efficace e all’utilizzo del web per promuoversi, raccontare la propria storia di vita e lavorativa, non più una vita scandita dai tempi delle aziende e dall’orario di ufficio, ma una storia propria, fatta di scelte estreme, scandita da tempi propri, umani, spesso passato anche in piccoli borghi in mezzo alla natura. Scelte coraggiose, fatte di rinunce ma di grande umanità e incontri.

Queste due storie rappresentative presenti alla rassegna:
Elisa Fiandrini alias La Penny Dress è una testimonianza di questo tipo di scelta: ”Elisa è una giovane artigiana di 31 anni diplomata all’Istituto d’arte “Bernardino di Betto”, sezione Moda e Costume, laureata in “Scienze e tecnologie della produzione artistica”, con esperienze di tirocinio e lavorative nel campo della televisione, cinema e teatro, reparto costumi.
Ha acquisito esperienze presso un laboratorio sartoriale che realizza abiti di sartoria per grandi griffe. Si specializza poi in tutte le mansioni sartoriali all’interno dell’azienda, consegue un diploma di “Modellista sviluppatrice capi donna”.
Dopo viaggi nel il Sud Est Asiatico, in Thailandia, Cambogia, Vietnam, Laos, Nepal ed India decide di intraprendere un percorso lavorativo indipendente, più umano, realizzando una linea creativa propria, con il marchio LA PENNY_DRESS, dove unisce le competenze artigianali acquisite durante le esperienze lavorative e le idee ed ispirazioni assorbite. La Penny Dress realizza abiti UNICI e SU MISURA


Eleonora Lippi alias Ta Petite di Foligno una danzatrice professionista, appassionata di musica, cinema, fotografia, cappelli e pop-up. Da sempre affascinata dal mondo dei più piccoli e dalla magia che lo circonda, si è avvicinata prima al mondo delle illustrazioni e del design, poi alla sua applicazione agli articoli per bambini. Parallelamente ha sviluppato una grande passione per il cucito, che ha riversato soprattutto nella manifattura di cappelli in feltro, utilizzando vecchie forme in legno. Dal copricapo l’attenzione si è spostata maggiormente sul cucito creativo, inizialmente confezionando piccoli regali per i bambini di amici e parenti, poi diventando una necessità su cui investire tempo e Fantasia. Così, dopo 7 anni di lavoro d’ufficio, cominciando a soffrire enormemente dell’eccessivo squilibrio tra le innumerevoli passioni ed il misero tempo a disposizione per coltivarle, si è licenziata da un tempo indeterminato e si è buttata nell’avventura di Ta Petite, iniziata a Settembre del 2015. Ta Petite è una costruzione che si basa su 2 solide convinzioni: prima di tutto che l’artigianato è il “mestiere del futuro”, più andremo avanti, tra tecnologia, innovazione e quindi alienazione, più si sentirà la necessità di tornare al calore del prodotto fatto a mano, e l’handmade si contraddistinguerà dall’arido e anonimo prodotto di massa per l’unicità di ogni pezzo prodotto, con i suoi piccoli difetti e le sue imperfezioni, che non sono altro che il manifestarsi dell’attenzione e dell’amore riversati nel realizzare qualcosa totalmente a mano; seconda cosa, ma non meno importante, la possibilità di offrire personalizzazioni del prodotto, qualunque esso sia, rende ancora più unico e speciale un pezzo acquistato, poiché esso riporta non solo l’impronta del suo creatore, ma anche il carattere e le sfumature di colui che l’ha richiesto. È così che un prodotto può definirsi veramente unico!
Ogni pezzo Ta Petite è dunque realizzato interamente a mano, con materiali di prima qualità e particolare attenzione ad utilizzare quasi esclusivamente prodotti naturali e organici.


Questi tutti gli #artigianinnovatori che potrete incontrare a Trevi dal 22 al 25 aprile 2017:
Marco Dominici un artigiano che realizza bellissime Penne utilizzando legni pregiati, a volte abbinati alla resina, Elisa Fiandrini stilista indipendente che sta realizzando una linea creativa propria, con il marchio LA PENNY_DRESS, dove unisce le competenze artigianali acquisite durante le esperienze lavorative  al design realizzando abiti UNICI e SU MISURA; Maurizio Mercati ha creato KAFE, un brand toscano di design,  realizzato con materiali di riciclo come camere d’aria, copertoni di biciclette, cinture di sicurezza e banner; Gianluca Onofri, artigiano, scultore e “creatore di cattedrali”; Cristiano Paccagnani  realizza affascinanti  lampadari e lampade create con le zucche. Il suo brand è Lampu Labu luci di zucca; Domizia Tosti alias Odile Tredici, una designer Tecnica di Maglieria. Domizia è appassionata di filati come anche di strumenti artigianali per lavorarli, come ago, ferri, uncinetto e macchine manuali; realizza pezzi unici sperimentando nuove tecniche di lavorazione.
Sara Guazzeroni, Francesca Rosignoli e Alessandra Balsotti alias Frale design, tre giovani interior designer che realizzano pouf e lampade cono utilizzando materiali di riciclo; Francesca De Mai, una creativa, una grafica una visionaria; Jutta crea, produce e distribuisce la sua collezione con il marchio “Infinitesimi by JUST; Francesca Gherzi che realizza gioielli con un avorio vegetale, il seme di tagua; Eleonora Lippi alias Ta Petite, designer, illustratrice, appassionata di cucito creativo; Chiara Bordoni giovanissima artigiana che crea gioielli ispirati alle geometrie naturali; Giordano Mariani alias Boisè realizza oggetti d’arredo in legno; Chiara Luciani una artigiana che utilizza vecchi tessuti per una sua propria linea di bigiotteria;  NUOVA LINEA Produzioni di design è il nuovo piccolo brand della Falegnameria Bertinelli che realizza complementi e arredi per la casa e per la vita; Tiziana Faloci alias IRONica che crea originalissimi oggetti in ferro; Elisa Laise alias Isa & Isa ceramista e decoratrice.

Artigianinnovatori sarà anche l’occasione per vedere alcuni di loro al lavoro con i propri strumenti e partecipare, per chi volesse, al laboratorio “Il senso del legno” (riservato a bambini e famiglie) in programma sabato 22, domenica 23 e martedì 25 aprile alle ore 16 diretto da Anna Bertinelli di Nuova Linea Produzioni di Design.
La manifestazione è ad ingresso gratuito e aperta a tutti gli amanti e appassionati di handmade.

Per Informazioni

Dal 22 al 25 aprile 2017, Trevi torna a festeggiare la primavera con la 10° ed. di “Pic & Nic. Arte, musica e merende tra gli olivi”

Tra le novità di quest’anno, il Pic&Nic di notte tra gli ulivi e un omaggio a Michelangelo Antonioni, regista e cittadino trevano.

 

Trevi, Umbria – 31 marzo 2017 – Il borgo medievale di Trevi, in Umbria, dal 22 al 25 Aprile prossimi, torna a festeggiare l’arrivo della primavera con la 10^ edizione di “Pic & Nic. Arte, musica e merende tra gli ulivi”. Il decennale di questo appuntamento dedicato alla bellezza, alla natura, al paesaggio, all’artigianato e ai prodotti agroalimentari di qualità, si sposa con i valori dell’ONU che ha dichiarato il 2017 Anno Internazionale del Turismo Sostenibile.
Simboleggiato dal tradizionale sportino a quadrettoni bianchi e rossi, Pic & Nic rappresenta da anni la migliore occasione per chi vuole trascorrere un fine settimana in Umbria, en plein air, nella quiete del paesaggio olivato, unendo il piacere della scoperta di luoghi incantati e integri, alla possibilità di degustare cibi di qualità, primo fra tutti il pregiato olio extravergine di oliva Dop Umbria.

Alcune novità di questa decima edizione sono:
il Pic Nic di notte tra gli ulivi, che si terrà domenica 23 Aprile. Si inizia al tramonto dall’aperitivo con con una selezione di vini delle cantine socie del Movimento Turismo del Vino dell’Umbria, che poi ospiteranno originali pic nic in vigneto in occasione di Cantine Aperte il prossimo 27 e 28 Maggio. Il Picnic si prolungherà per la cena in un oliveto adiacente alla Chiesa romanica di S. Pietro a Pettine. A rendere magica l’atmosfera del picnic in notturna gli allestimenti luminosi e le originali sedute denominate “Attaccabottone” di Frale Design & Sara Guazzeroni.

L’omaggio al celebre regista, e cittadino trevano, Michelangelo Antonioni. Lunedì 24 aprile, nella Chiesa di San Francesco, verrà proiettato  il film “Lo Sguardo di Michelangelo”  alla presenza della moglie Enrica Antonioni “Lo Sguardo di Michelangelo” è l’ultimo film del regista, girato nel momento massimo della sua incapacità di comunicare con la voce. E’ un omaggio di Antonioni a Michelangelo Buonarroti, che vede il regista anche nelle vesti di attore, in un’opera senza sonoro dove Antonioni ammira il Mosè di Michelangelo. Fotografia e luce danno la voce a questo confronto muto.

Corso di Orticoltura, pratico / teorico, che si svolgerà negli orti di Villa Fabri tenuto da docenti dell’istituto agrario di Todi.

Durante i quattro giorni del Pic Nic si alterneranno poi, come da tradizione, trekking naturalistici, passeggiate in bicicletta ed in e-bikedegustazioni d’olio e prodotti tipici, la caratteristica caccia al tartufo, altra eccellenza locale, i mercatini del contadino e dell’antiquariato, i percorsi guidati alla scoperta del centro storico. Immancabile poi l’attenzione verso i più piccoli, con laboratori condotti da artigiani. Ampio spazio verrà dato, anche questo anno, alla conoscenza delle erbe spontanee commestibili che si raccoglieranno sulla collina olivata con passeggiate accompagnate da esperti e si concluderanno con laboratori di cucina tenuti dagli Chef  Barbara Grimaldi alias Popa Simply Food e da Nicolas Bonifacio dell’Osteria Gourmet Eat Out di Assisi che proporranno ricette a base di erbette spontanee utilizzando anche le farine macinate a pietra tipo 1 ed integrale del Molino sul Clitunno, farine di altissima qualità che raccolgono tutta la parte più nobile del chicco di grano.

Altro immancabile appuntamento, che si terrà durante i quattro giorni del picnic nelle sale affrescate di Villa Fabri, è la rassegna #Artigianinnovatori giunta alla 5a edizione, che seleziona artigiani, creativi, crafter, maker, di ambiti molto differenti, che uniscono il saper fare al design, all’arte, all’architettura, all’illustrazione.

Tema portante di Pic & Nic, oltre al contatto con la natura e la valorizzazione dei prodotti tipici è appunto il “Saper fare” che si declinerà nella proposta di laboratori di artigianato e riciclo tenuti dagli artigiani della rassegna #Artigianinnovatori.
Un momento dedicato alle imprese, anche quest’anno, sarà il premio “Trevi Fa Impresa”, che prevede la consegna di un riconoscimento ad alcune imprese trevane di successo che si sono distinte nel tempo per propensione all’innovazione, storicità sul territorio, qualità ambientale o per il contributo dato all’immagine di Trevi fuori dai confini regionali.

Per informazioni evento
infoturismo@comune.trevi.pg.it
Tel. +39 0742 332269
www.treviturismo.it – www.picnicatrevi.it
@Pic&NicaTrevi
#picnicatrevi

Call per Artigiani Innovatori!

 

 

12742513_796492313813520_990779518661808824_n

A Trevi, in Umbria, per la 5a edizione della rassegna #Artigianinnovatori (dal 22 al 25 aprile) si cercano artigiani, creativi, crafter, maker

 

Trevi, Umbria – 21 febbraio 2017 – Dal 22 al 25 aprile si terrà a Trevi la 5a edizione della rassegna #Artigianinnovatori l’ormai consueto appuntamento dedicato ai giovani artigiani umbri e non. Anche quest’anno la rassegna si terrà in occasione dell’evento “Pic & Nic a Trevi, giunto alla sua decima edizione.

13043715_829498007179617_343742989726333039_n

Fino al 20 marzo sono aperte le iscrizioni alla rassegna rivolte artigiani, creativi, crafter, maker che sappiano unire il saper fare all’arte, al design, all’innovazione. Due sono i luoghi che quest’anno ospiteranno la rassegna: Le sale affrescate della seicentesca Villa Fabri e lo spazio esterno della Villa.

Lo spazio virtuale dove verrà raccontata la rassegna ed i partecipanti è la pagina facebook @Artigianinnovatori.

Se sei un artigiani, creativi, crafter, maker e sei interessato a partecipare

entro il 20 marzo manda una mailpress@addcomunicazione.it

 

 

 

La rassegna #Artigianinnovatori a Trevi, in Umbria, in occasione del Pic&Nic. Artigianinnovatori: Lavoratori manuali e comunicatori digitali

Trevi (Umbria), 18 aprile 2016 – Dal cuore dell’Italia dritti al cuore del fare impresa artigiana. Pulsa di passione, competenza, entusiasmo il battito di tanti #ArtigianInnovatori. Tutti si sono dati appuntamento per un’iniziativa particolare: un pic-nic nello splendido borgo medievale, Trevi.

Dal 23 al 25 aprile, nelle sale affrescate della seicentesca Villa Fabri, si terrà infatti, la 4° edizione di #Artigianinnovatori, una rassegna che seleziona artigiani, che uniscono al Saper Fare, il design, l’arte, la creatività, l’architettura, l’illustrazione e le idee, già proposta in edizione primaverile a Trevi e autunnale nella città di Assisi in occasione di “UNTO”.

36991f3a-f351-4aa9-b1cf-9f08529cf541
“Il 10 marzo abbiamo attivato una call attraverso i social network, per reclutare gli artigiani, – afferma Daniela Tabarrini, ideatrice dell’evento Pic&Nic a Trevi e della rassegna #Artigianinnovatori, esperta di marketing e comunicazione di Add Comunicazione ed Eventi– oltre 50 hanno risposto e richiesto di partecipare. Soltanto 15 sono stati selezionati. 15 piccole ed innovative imprese artigiane Umbre e non”.
Ecco gli artigiani: Aran Garcia, alias AGGF, che crea pezzi unici di ceramica, Cristiano Paccagnani  alias Lampu Labu che realizza lampade artigianali in zucche essiccate, Maria Laura Balestra alias Almaloca che realizza Torte finte scenografiche e grandi mascotte in gommapiuma,Elisa Squillace alias Mater Misericordiae che realizza Dipinti su tavola in stile quattrocentesco, Antonella Costantini alias  Il Filo di Leelee che realizza papillons e accessori (uomo e donna), Carmela Condurso alias Melina Condurso design, che realizza bijoux artigianali e accessori donna, Francesca Gherzi  alias Il Seme che realizza monili e oggettistica con semi frutti e legni tropicali, Gianluca Onofri che realizza Sculture su radiche di olivo, Jutta Stukenbrock che realizza oggetti utili di sartoria artistica prodotta con la filosofia dell’Up-Clycling, Eleonora Lippi alias Ta Petite che realizza Cucito creativo, Francesca Greco, illustratrice e pittrice, che realizza oggetti d’arte, legno, stoffa illustrazioni giochi, Alessandro Bartoletti che realizza luci di carta, Massimo Ciccalè che realizza scarpe in pelle, Francesca De Mai grafica, Alessandra Basotti, Francesca Rosignoli e Sara Guazzoni alias Frale design & Sara Guazzeroni che realizzano pouf composti da cuscini impilabili e lampade artigianali.

 

13006582_1710326015849582_6638414902076803967_n
Che storie, che mestieri unici, che persone straordinarie! E allora pensi che la risposta alla crisi ce l’hai davvero a portata di mano, o meglio tra le mani di questi artisti. Perché in fondo sono questo: artisti. E di ambiti molto differenti.
“Siamo in crisi, ma siamo anche ricchi, e tanto ricchi” afferma un partecipante alla rassegna; la ricetta degli artigiani innovatori parte da questa consapevolezza, l’unicità dei prodotti accanto alla cura maniacale del dettaglio, è un valore aggiunto che altri non hanno, ma occorre fare un salto, aggiungere un elemento di innovazione. Non basta saper lavorare con passione e competenza. Occorre raccontare il proprio lavoro, portarlo fuori dai confini del proprio territorio che si ama e che si vive, farlo conoscere, incrementare così il passaparola e le vendite.

cd30c50f-b195-4109-b267-78f16575a6ee
Ecco allora che tra dire e fare c’è di mezzo il navigare: la rete come potenziale che non può più essere messo tra virgolette. Se gli artigiani vogliono essere innovatori devono saper leggere le lenti del tempo, mantenere intatta la tradizione, ma votarsi all’innovazione. Una ricerca del Craft Council ha messo nero su bianco come questo ‘upgrade’ digitale sia fondamentale.

bda09af8-681d-4d98-be22-cbaacae40842

Lo studio ha fotografato questi nuovi professionisti a metà strada tra lavoratori manuali e comunicatori digitali. Così si scopre che i social network permettono di vendere di più: tra post e tweet i nuovi artigiani incrementano il business. Le opportunità non arrivano soltanto dalle piattaforme di e-commerce. Per il Craft Council Facebook, Twitter e Pinterest permettono di raccontarsi in modo innovativo. Fare l’artigiano e vendere i propri prodotti o le proprie opere sono spesso due mestieri diversi, ma andando online si possono individuare molte opportunità.

7cebf0ac-03b6-4390-bf40-14b53be19753
Torniamo a Trevi e alle storie degli artigiani innovatori. Tante, tutte da scoprire, sfogliare, emulare. I loro racconti sono online, perché gli #Artigianinnovatori li abbiamo raccontati nella pagina facebook a loro dedicata @Artigianinnovatori. 
Non finisce qui la visibilità per gli Artigiani innovatori e le botteghe umbre selezionate per la rassegna, infatti grazie alla collaborazione con la Strada dell’Olio Dop Umbria, i profili degli artigiani arricchiranno la sezione “Luoghi insoliti e Personaggi” nel sito della Strada dell’Olio Dop Umbria www.stradaoliodopumbria.it , diventeranno così altre mete di un itinerario insolito legato all’identità, alla qualità e all’artigianalità umbre.

612f7e15-f660-4a85-a317-81aff2250ef5